INFORM. DURANTE

I CONTINGENTI BIZANTINI DETTI NUMERI (IN GRECO ARITHMOS CHE APPUNTO SIGNIFICA "NUMERO") ERANO L'ALTERNATIVA GRECA DELL'ANTICA LEGIONE ROMANA.
SECONDO LA CONSUETUDINE MILITARE DELL'IMPERO D'ORIENTE ANCHE I NUMERI STANZIATI IN OCCIDENTI ED ANCHE IN LIGURIA DOVEANO ESSERE COMPOSTI DI SOLDATI IN POSSESSO DI UN "DIPLOMA MILITARE COME QUELLO PROPOSTO SOPRA NELLA RARA IMMAGINE TRATTA DA UN DOCUMENTO PERGAMENACEO ORIGINALE TUTTORA CUSTODITO A MONACO DI BAVIERA AL BAYERISCHE STAATSBIBLIOTKEK, SCOPERTO NELL'ALTO EGITTO E DATATO DEL 578 GROSSOMODO NELLO STESSO PERIODO IN CUI DOPO LA GUERRA GREGO-GOTICA L'IMPERATORE GIUSTINIANO E QUINDI I SUOI SUCCESSORI, NEL TENTATIVO DI MANTENERE UNITO L'APPENA RICONQUISTATO ECUMENE ROMANO, FECERO DISLOCARE MOLTI NUMERI IN ITALIA, SPAGNA E AFRICA.
LA LETTURA DEL TESTO (TRAMITE TRADUZIONE DA UN GRECO FORTEMENTE ELLENIZZATO E' CHIARIFICANTE E VI SI LEGGE.
IL COLLEGIO DEI PRIORI DEL NUMERO DEI SOLDATI DI ELEFANTINA SALUTANO PER IL TRAMITE DI QUELLI CHE SI TROVANO PRESENTI ALLA FIRMA DEL DOCUMENTO FLAVIO PATERMOUTHIS, FIGLIO DI DIOS, RECLUTA RECENTEMENTE ARRUOLATA NEL NOSTRO STESSO NUMERO DI ELEFANTINA. INSIEME A QUELLO DI ALTRI RICEVEMMO L'ATTESTATO DELLA TUA AMMISSIONE, IL QUALE, IN BASE ALLA POTESTA' DI COMANDO DEL NOSTRO SIGNORE FLAVIO MARIANO ECC., ECCELLENTISSIMO STRATELATE [COMANDANTE DELLE TRUPPE] E ONOREVOLE PREFETTO DELLE MILIZIE GIUSTINIANEE, CON L'AIUTO DI DIO DUCE E AUGUSTALE DELLA TEBAIDE, CI ORDINAVA CHE IL TUO NUMERO FOSSE INSERITO NELLA NOSTRA MATRICOLA A PARTIRE DAL i GENNAIO DELL'ATTUALE DODICESIMA INDIZIONE, TREDICESIMO ANNO DI GOVERNO DEL NOSTRO PIUž DI OGNI ALTRO DIVINO E PIO SIGNORE FLAVIO GIUSTINO, AUGUSTO IN ETERNO, AUTOCRATORE E SOMMO BENEFATTORE, QUARTO ANNO DI FLAVIO TIBERIO NEO COSTANTINO, MASSIMO TRA I FILANTROPI, FELICISSIMO E TRISMEGISTO [TRE VOLTE GRANDISSIMO] E BENEFICO CESARE, ANNO DECIMO DOPO IL SECONDO CONSOLATO DEL NOSTRO SERENISSIMO SIGNORE. E NEL RISPETTO PER LA VOSTRA INCENSURABILE DIGNITA' SIAMO PRONTI A SODDISFARE TUTTI GLI ORDINI CHE CI SONO STATI IMPARTITI, E PER TUA SICUREZZA ABBIAMO REDATTO QUESTO DOCUMENTO CHE CONFERMA IL TUO ACCOGLIMENTO NEI RANGHI DELL'ESERCITO..." [SEGUONO OTTO NOMI DI SOLDATI E TRA QUESTI QUELLO DI CHI HA COMPILATO IL DOCUMENTO, TALE FLAVIO MACARIO ISACHIO].
L'IMPORTANZA DEL DOCUMENTO RISIEDE NEL FATTO CHE COSTITUISCE UNA PROVA DELLE PROCEDURE DI ARRUOLAMENTO DEI BIZANTINI ANCORA ISPIRATI DALLE REGOLE ALQUANTO SERIE DELL'ARRUOLAMENTO MILITARE DELL'IMPERO ROMANO.
PRIMA DI ESSERE INQUADRATA NELLE FORZE ARMATE LA RECLUTA ERA INFATTI SOTTOPOSTA AD UN ESAME CHE NELL'EGITTO, PROVINCIA DELL'IMPERO ORIENTALE, SI DOVEVA SOSTENERE INNANZI AL GOVERNATORE DELLA TEBAIDE.
LA RECLUTA, TALE FLAVIO PATERMOUTHIS OTTIENE QUINDI UNA CONFERMA SCRITTA IN CUI VIENE DICHIARATO CHE EGLI HA SUPERATO L'ESAME E CHE IL SUO NOME SI TROVA IMMATRICOLATO NEI RUOLI.
DAL PRIMO DEL MESE DI GENNAIO DEL 579 PATERMOUTHIS RISULTA AGGREGATO AL PRESIDIO DI ELEFANTINA NELL'ALTO EGITTO E IN SIFFATTA ZONA, AI LIMITI MERIDIONALI DELL'EGITTO, RIMARRA' IN SERVIZIO ANCHE PRESSO IL SUCCESSORE DELL'IMPERATORE GIUSTINO, TIBERIO II, ANCORA CESRAE QUANDO FU REDATTO IL DOCUMENTO