Inform. di B. E. Durante

La PATATA, importata dalle AMERICHE ed AFFERMATASI DOPO MOLTE DIFFICOLTA', Ŕ un alimento discretamente calorico (85 kcal/100 gr un po' meno le patate novelle, pi¨ acquose con 67 kcal/100 gr). ╚ ricca di Sali minerali tra cui il potassio, vitamine, carboidrati ed acidi organici. Scarsa Ŕ la presenza di proteine (intorno al 2%) del tutto assenti sono i grassi. ╚ perci˛ indicata in giusta dose nelle diete dimagranti cosý come nell'alimentazione del diabetico.
Grazie alla sua buona digeribilitÓ la patata Ŕ adatta anche per i bambini ed anziani. Le numerose vitamine presenti nel tubero (A, PP, C, B) sono soprattutto sotto la buccia che va conservata durante la cottura Le novelle sono particolarmente ricche di vitamina C. Le patate sotto la cenere come si cuocevano una volta conservano al meglio le vitamine.
La PATATA trova anche uso in fitoterapia come spasmolitico e antiacido gastrico. La polpa o il succo di patata porta beneficio a chi soffre di ulcera gastrica e di calcolosi biliare. ╚ inoltre indicata a scopo diuretico e lassativo. Con impacchi di patata si curano anche le emorroidi. Secono la tradizione popolare nell'iperaciditÓ gastrica Ŕ bene ricorrere ad un bicchiere di succo di patata bevuto a cucchiaiate; le patata sotto la cenere venivano invece consigliate per regolarizzare l'intestino. Contro la tosse si pu˛ preparare il decotto di foglie di patata. Si ottiene versando due pugni di foglie della pianta, una manciata di salvia e cinque o sei cucchiai di miele in un litro di acqua. Si porta ad ebollizione e poi si filtra indi se ne va beve una tazza ogni tre ore.
DA UN ANTICO ERBARIO ESEMPLARE DELLA PATATA PERUVIANA (RACCOLTA PRIVATA)