da VOLUME ORIGINALE

Anche un ricercatore di rilievo come KASPAR SCHOTT (1608 - 1666) finý per lasciarsi suggestionare da queste identificazioni arbitrarie tra MOSTRI DIABOLICI - MOSTRI GENETICI e MOSTRI DI TERRE LONTANE (anche se proprio ILLUMINATI ECCLESIASTICI COMBATTERONO CONTRO QUESTA VISIONE DISTORTA). Nell'immagine tratta da un suo celebre volume lo SCHOTT (cercando di spiegare alcune "MOSTRUOSITA' GENETICHE" o forse anche vaghe notizie alterate dalla fantasia popolare su "UOMINI DI TERRE LONTANE") finisce per delineare alcuni "MOSTRI DELLA FANTASIA E DELL'IGNORANZA" tra cui un CACODEMONE (o CACOMAGO) ed una LAMIA. Per intendere fino a qual punto le RELAZIONI FANTASIOSE dei viaggiatori finirono per condizionare il giudizio fisico su POPOLAZIONI EXTRAEUROPEE (sin al punto di identificarle con GENTI ANIMALESCHE e MOSTRUOSE) basta rammentare la descrizione di un MOSTRO ESOTICO registrato da MARTIN DEL RIO e ricavato da NARRAZIONI di navigatori e dei primi esploratori