cultura barocca
informatizzazione a cura di B. Durante LEGGI IL TESTO ORIGINALE QUI: "CLICCA PER VOLTARE PAGINA"

[ L' illustre tragediografo genovese GRANELLI illustre tragediografo genovese qui nell'immagine recitò e compose pure un'ORAZIONE in qualche maniera drammatica -qui digitalizzata- ove leggesi trattando dell'encomio del Doge ad alti destini proposto che "Sono parecchi anni, per vero dire, che torbidi, ed inquieti corrono i tempi , ed una pressochè universale, ed implacabil procella da non so quali certo impetuosi, e fieri venti commossa i Reggimenti tutti f'Europa turba e sconvolge..."(e segue) sì da trovarsi presto Genova tra le Grandi Potenze Europee impegnate nel conflitto continentale della Guerra di Successione al Trono Imperiale d'Austria celebre per l'insurrezione di Genova come qui si vede detta "del Balilla" ma che a prescindere dalla distruzione del castello di Dolceacqua tanti drammi e rovine portò nell'estremo Ponente di Liguria contapponendo le forze franco-spagnole all'armata austro-sarda
ORAZIONE CHE COME SOPRA SI VEDE INTIERAMENTE DIGITALIZZATA PORTA TITOLO DE
NELLA SOLENNE CORONAZIONE DEL SERENISSIMO LORENZO DE MARI DOGE DELLA SERENISSIMA REPUBBLICA DI GENOVA ORAZIONE DEL PADRE GIOVANNI GRANELLI GENOVESE DELLA COMPAGNIA DI GESU'
pronunciata il 19 luglio 1744 in S. LORENZO
per l'elezione del NUOVO DOGE dal gesuita GIOVANNI GRANELLI (vedi qui tutte le sue OPERE TEATRALI DIGITALIZZATE DA TESTI ANTIQUARI] (BIBLIOTECA PRIVATA )