RIPRODUZ./INFORMAT. B. DURANTE

La Cattedrale di S. Maria Assunta, edificata sull'area dell'antica pieve di S. Basilio, fu definitivamente terminata nel 1474 con il compimento della parte superiore della facciata ad opera di L. Riccomanni, sulla quale più tardi (1735) furono aggiunte le statue di S. Eutichiano a sinistra, di Sergio VI a destra e di Niccolò V nella parte centrale.
La facciata, tuttavia rivestita di marmo bianco, è aperta da un portale gotico con sovrastante rosone sempre gotico e fiancheggiata da due corpi laterali del XVII sec.
A destra è il campanile merlato, aperto in progressione da monofore e quadrifore, unico resto dell'antica Pieve di S. Basilio. L'interno è a tre navate, divise da ampie arcate, con soffitto in legno, intagliato da P. Giambelli tra il 1662 ed il 1670. Vi si trovano dipinti del Solimena, del Fiasella ("la Visitazione della Madonna a S. Elisabetta") ed altri, sculture di L. e F. Riccomanni, una terracotta della scuola del Della Robbia.
Un cenno particolare merita la Cappella detta del Crocifisso, a sinistra dell'altare, dove è conservata una tela su tavola raffigurante il Cristo, opera che Mastro Guglielmo dipinse nel 1138, tassello fondamentale della pittura romanica.