riprod. - informat. a cura di B. Durante

Odoardo Farnese, ignoto parmense. Parma, Ordine Costantiniano di San Giorgio
Ranuccio moriva nel 1622, all'età di cinquantadue anni, lasciando erede il figlio ODOARDO di appena dieci anni per cui la reggenza del Ducato venne garantita dalla madre Margherita Aldobrandini e dall'omonimo zio il Cardinale Odoardo.
Nel 1628 Odoardo sposò Margherita dei Medici nel corso di una cerimonia sontuosa, ricca di spettacoli e di una festa degna del fasto del Barocco che si andava affermando.
Fu anche l'occasione per inaugurare il Teatro Farnese segno della raggiunta potenza e della gloria della famiglia.
Coinvolto in una guerra filo-francese contro la Spagna nel 1636 subì una atroce sconfitta e solo l'intervento del Papa e del Granduca di Toscana salvò Odoardo e il suo ducato parmense mentre, indebitato a Roma con l'erezione dei cosiddetti Monti Farnesiani, dovette subire la prima guerra di Castro contro Urbano VIII Barberini (1641).
Quando ormai era perduta ogni speranza di mantenere il possesso di Castro, l'intervento della Francia, riuscì a mettere pace fra Papa e Duca (1644).
Odoardo morirà nel 1646, dopo che a Roma, al Barberini, era succeduto un Pamphili, Innocenzo X che avrebbe segnato la ricordata definitiva fine di Castro.